World of Warcraft: Blizzard usa il filtro profanità per compiacere la Cina

Alcuni utenti hanno scoperto che Blizzard tutela la Cina in modo inaspettato nei suoi giochi, ad esempio aggiungendo come profanità NoExtraditionToChina.. A quanto pare in World of Warcraft il filtro profanità contiene anche stringhe di testo...

World of Warcraft: Blizzard usa il filtro profanità per compiacere la Cina
World of Warcraft: Blizzard usa il filtro profanità per compiacere la Cina Alcuni utenti hanno scoperto che Blizzard tutela la Cina in modo inaspettato nei suoi giochi, ad esempio aggiungendo come profanità NoExtraditionToChina.. A quanto pare in World of Warcraft il filtro profanità contiene anche stringhe di testo che potrebbero disturbare il regime cinese, come 'NoExtraditionToChina'. Dopo il caso della censura di Chung "Blitzchung" Ng Wai, molti utenti stanno studiando l'influenza del regime cinese nei titoli di Blizzard, scandagliandoli file per file. Una delle scoperte più interessanti delle scorse ore riguarda l'aggiunta al filtro profanità di World of Warcraft di stringhe di testo invise al regime, come NoExtraditionToChina, il cui riferimento alle ...