I brand scendono in campo con la loro solidarietà.

Come Prada, Versace e altri stanno combattendo la crisi coronavirus.

Davide

18 mar, 2020

291 Visite
0 Commenti
Presspay

  18 mar, 2020

  Tendenze

I brand scendono in campo con la loro solidarietà.


I brand scendono in campo con la loro solidarietà.

Muccia Prada e Donatella Versace dopo aver donato 2,2 milioni di dollari alla Croce Rossa in Cina il mese scorso, continua ad aiutare nella lotta contro il coronavirus. Ieri, l'azienda ha annunciato che utilizzerebbe le sue fabbriche di profumi e cosmetici di lusso per produrre gel di sanificazione gratuito per ospedali e autorità locali in Francia. Come è il caso in tutto il mondo, forniture antivirali stanno esaurendo rapidamente le scorte. È probabile che la mossa di LVMH ispiri altre grandi imprese con le proprie catene a seguire l'esempio. Ma non è l'unico grande fashion player a contribuire in questo periodo di crisi globale. Infatti, la scorsa settimana, l'imprenditrice italiana di moda Chiara Ferragni ha lanciato la sua campagna di raccolta fondi online e ha già raccolto oltre 4 milioni di euro per gli ospedali italiani.

Mentre la lotta per contenere la pandemia infuria in tutto il mondo, sempre più marchi della moda stanno lavorando per fornire aiuto alla comunità medica globale e alle vittime del virus. Speriamo che presto altri marchi americani daranno il loro sostegno mentre la crisi continua a crescere negli Stati Uniti.

Abbiamo messo insieme un elenco dei leader del settore che stanno donando denaro e forniture nella lotta contro COVID-19.

Oggi, Prada S.p.A. ha annunciato che l'azienda finanzierebbe due nuove unità di verifica di una rete in tre degli ospedali milanesi: Sacco, San Raffaele e Vittore Buzzi. Donatella Versace e sua figlia Allegra Versace Beck hanno stanziato più di 200.000 dollari alle unità di terapia intensiva dell'ospedale San Raffaele di Milano.

All'inizio del mese scorso, Bulgari ha contribuito al dipartimento di ricerca dell'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, che stava lavorando per l'acquisto di un microscopico sistema di acquisizione di immagini per aiutare a combattere e prevenire la diffusione del COVID-19.

Giorgio Armani ha donato quasi 1,4 milioni di dollari a vari ospedali in tutta Italia, i presidi maggiori più di Roma e Milano. Marco Bizzarri, amministratore delegato di Gucci, ha personalmente donato più di 100.000 euro agli ospedali della regione Emilia-Romagna d'Italia, che ha alcuni dei più alti pazienti affetti da coronavirus.

Sergio Rossi ha donato anche più di 100.000 euro ma agli ospedali locali di Milano Fatebenefratelli e Luigi Sacco.

La Only The Brave Foundation di Renzo Rosso ha condiviso un Instagram chiedendo ai follower di donare direttamente alla fondazione in modo che possano distribuire fondi a organizzazioni della comunità più piccole e localizzate.

Presspay 2020

Commenti

Devi accedere per poter commentare.


Il bilancio delle vittime del coronavirus giornaliero in Italia scende
Il bilancio delle vittime del coronavirus giornaliero in Italia scende
News

Lunedì l'Italia ha riportato meno decessi a livello nazionale a causa del coronavirus di quanto non abbia avuto dall'inizio di marzo, confermando leggermente meno di 100 decessi aggiuntivi rispetto al totale di domenica.

italialunedbilanciovittimemarzo


Le città italiane riaprono dopo due mesi di blocchi del coronavirus
News

L'Italia ha iniziato ad allentare le restrizioni al blocco del coronavirus e alcuni negozi, ristoranti e musei sono stati riaperti per la prima volta in due mesi.

negoziristoranticoronaviruslitaliacoronavirus

Le città italiane riaprono dopo due mesi di blocchi del coronavirus
Le città italiane riaprono dopo due mesi di blocchi del coronavirus
Le città italiane riaprono dopo due mesi di blocchi del coronavirus
News

L'Italia ha iniziato ad allentare le restrizioni al blocco del coronavirus e alcuni negozi, ristoranti e musei sono stati riaperti per la prima volta in due mesi.

negoziristoranticoronaviruslitaliacoronavirus


Davide

Davide


Appassionato di nuove tecnologie e sviluppo dell'intelligenza artificiale, amo comunque spaziare nel mondo della produzione, del podcasting e web radio.